• graphics

Il nostro Istituto: la nostra scuola dell’infanzia Immacolata è di ispirazione cristiana. E’ attiva sul territorio di Soresina dai primi del ‘900. Inizialmente guidata dalle Suore di Maria Bambina è successivamente passata alla gestione della Cooperativa Diocesana Cittanova.  Ristrutturata nel 2016, oggi la scuola si presenta come un edificio moderno, funzionale, con ampi spazi, sicuro ed […]

Il nostro Istituto: la nostra scuola dell’infanzia Immacolata è di ispirazione cristiana. E’ attiva sul territorio di Soresina dai primi del ‘900. Inizialmente guidata dalle Suore di Maria Bambina è successivamente passata alla gestione della Cooperativa Diocesana Cittanova.  Ristrutturata nel 2016, oggi la scuola si presenta come un edificio moderno, funzionale, con ampi spazi, sicuro ed aperto al futuro. si propone come un luogo d’incontro, di partecipazione e di cooperazione delle famiglie. In collaborazione con il territorio di Soresina, con le sue risorse sociali, istituzionali e culturali in modo particolare con l’esperienza educativa della parrocchia e dell’oratorio.

Perché iscriversi: consideriamo il bambino, con il suo potenziale divenire, protagonista della vita scolastica; per questo cerchiamo di favorire il suo desiderio di sperimentare e conoscere. Personalizziamo le proposte educative e didattiche, ponendo attenzione ai singoli alunni, a prescindere da abilità, genere, linguaggio, origine etnica o culturale, per offrire a tutti uguali opportunità di sviluppo e crescita personale. Valorizzando l’unicità e la singolarità dell’identità culturale di ogni bambino sostenendo l’interazione e l’integrazione come fonte di ricchezza per tutti. Il dialogo scuola-famiglia è uno dei nostri obiettivi primari, sfida e compito affascinante per chi si prende a cuore l’educazione dei più piccoli. La nostra azione educativo-didattica si base sulle “indicazioni per il curricolo” che sono in sintonia con i principi cristiani a cui si ispira la nostra scuola.

Peculiarità: la struttura è composta da:

  • un ampio parcheggio interno
  • 3 sezioni eterogenee colorate e luminose con servizi annessi
  • un ampio salone per l’accoglienza e il gioco
  • un cortile attrezzato con giochi per esterno
  • l’angolo della nanna (stanza dedicata al riposino dei più piccoli)
  • aula per laboratori creativi
  • sala da pranzo ampia ed accogliente
  • chiesetta interna 
  • orto 
  • palestra
  • spazio attrezzato per progetto motorio e laboratorio di yoga

I nostri progetti annuali per l’anno scolastico 2021/2022 sono:

  • Programmazione annuale “Sii gentile”

La gentilezza è molto importante, ma non sempre è facile da trasmettere, in questo momento-periodo storico, è fondamentale guidare i bambini nel cercare di capire come si fa ad essere gentili ed empatici, cercando di vedere le cose dal punto di vista delle altre persone…

Non è mai troppo tardi per intraprendere un percorso “GENTILE”, che ci rimette in connessione con la parte più profonda di noi stessi, quella umana.

Aiuteremo i bambini a celebrare la gentilezza muovendo l’attenzione e il rispetto verso il prossimo, la cortesia dei piccoli gesti, la pazienza, la cura, l’ascolto dei bisogni degli altri, senza dimenticare i propri.

Talvolta si nasce gentili! Talvolta è necessario imparare ad esserlo.

La gentilezza che si vuole promuovere in questa programmazione non è solo cortesia, buona educazione, parole come: “grazie”, “per favore”, “prego” e “scusa”; è anche essere altruista, generoso, disponibile e paziente con gli altri.

La gentilezza è una pratica di cura e attenzione e buone maniere che rende migliori noi e gli altri, per questa ragione andrebbe festeggiata ogni giorno dell’anno. Per questo bisognerebbe praticarla ogni giorno che è possibile laddove siamo consapevoli dell’importanza del saper perdonare.

Ora più che mai dobbiamo pensare al bene collettivo, cominciando a nutrirci di emozioni gentili, che sono alla base di una buona relazione con noi stessi e con gli altri. Ogni giorno lanceremo un semino di gentilezza.

La gentilezza è come la neve, abbellisce tutto ciò che copre.” (Kahlil Gibran)

  • Laboratorio “Cresciamo insieme”, pensato per far interiorizzare ai bambini più piccoli la consapevolezza di sé, far acquisire la conoscenza dei colori primari e secondari, le forme geometriche, le abitudini igienico-sanitarie
  • Laboratorio linguistico-musicale “E lessero felici e contenti”

Proponiamo anche quest’anno il laboratorio di lettura per far avvicinare i bambini al mondo dei libri, per stimolare la loro curiosità.

Leggere ad alta voce, nella sua apparente semplicità, contiene molte valenze legate a modelli di comunicazione positivi e affettivi, che influiscono positivamente nello sviluppo emotivo-cognitivo dei bambini.

Viene introdotta una “variante musicale” per far comprendere tutto ciò che di sonoro accade attorno a loro.

Verrà utilizzato per la lettura il Kamishabi e il libro “I musicanti di Brema”.

  • Laboratorio motorio “Vita da yoghini” 

Questo progetto di Yoga per bambini segue il Metodo Balyayoga (marchio registrato), orientato ai valori morali ed universali di base, è un approccio moderno all’antica disciplina dello Yoga, dove “Balya” significa “per i bambini”.

La finalità del progetto è che il bambino possa entrare in contatto con i propri bisogni e nello stesso tempo connettersi al proprio sè interiore, dove l’adulto gioca, entrando in contatto empatico con i bambini.

La componente ludica è la caratteristica del metodo, attraverso giochi, divertimento, si mira a sviluppare non solo potenzialità fisiche ma anche creatività, libertà di espressione, fantasia e concentrazione. 

Lo yoga bimbi aiuta ad avere una maggiore consapevolezza e conoscenza del proprio corpo fisico, a livello di flessibilità ed equilibrio.

I bambini scopriranno l’importanza del proprio respiro.

Altri benefici sono quelli mentali, il bambino inizia piano piano ad ascoltare il proprio IO… tutti lo dovremmo ritrovare il nostro IO BAMBINO.

Lo Yoga non è competitivo, il bambino ascolterà il proprio corpo e rispetterà i propri limiti, inizierà ad imparare ad ascoltare il SILENZIO, molto importante durante il rilassamento…lo Yoga bimbi diventa così uno strumento per creare uno spazio, un respiro in sé stessi, un momento per riuscire a percepirsi come tutt’uno, valorizzando il SAPER ESSERE oltre al SAPER FARE…aiutando e valorizzando la CAPACITA’ DI MERAVIGLIARSI di fronte alle PICCOLE COSE…

Lo YOGA per bambini, serve a riequilibrare la loro sana vivacità.

Ci saranno:     GIOCHI DI CONOSCENZA/GRUPPO

                        RISCALDAMENTO

                        ESERCIZI PROPEDEUTICI

                       STORIE CON POSIZIONI SEMPLICI (ASANA)

                       CAMPANE TIBETANE

                       STORIE PER CRESCERE CON UNA MORALE

                       COLORITURA DI MANDALA

                       MUSICA/ATTIVITA’ CREATIVE E FANTASTICHE

                       e tanto ancora…

CON LO YOGA NUTRIAMO IL CORPO, LA MENTE, IL CUORE E I SENSI DIVERTENDOCI!!!

  • Progetto creativo-manipolativo “Apprendiamo giocando”

Questo è un progetto di costruzione e creatività, dove il bambino sperimenta le sue doti di inventore e la sua manualità, coinvolgendo a tale scopo le sue facoltà “fisico-intellettive”. Grazie a diverse tecniche il bambino avrà la possibilità di sperimentare, esplorare i materiali ed esprimere la sua creatività costruendo oggetti.

Questo progetto vuole far crescere, esercitare, allenare e coltivare le doti cognitive del bambino attraverso vari giochi.

Le mani, per i bambini di questa età, sono l’organo di prensione della menta, lavorando sulla creatività si danno gli strumenti per sviluppare al meglio le potenzialità cognitive, espressive e creative, mediante un rapporto diretto con i materiali.

Questo progetto vuole inoltre sviluppare l’immaginazione nei bambini in un contesto educativo sereno e stimolante.

Il progetto, complessivamente, si configura come un primo approccio al linguaggio grafico-plastico che passa attraverso l’evoluzione delle capacità motorie, il controllo via via più consapevole delle abilità manipolative sui materiali, in stretta relazione con il vedere, il sentire, l’emotività e la capacità di concettualizzazione del bambino. 

  • Progetto di ecologia “Piumetto”

Nella Agenda 2030 sono evidenziati gli obiettivi fondamentali per lo sviluppo sostenibile, che devono essere aggiunti entro il 2030 per salvaguardare la Terra. Il progetto Piumetto nasce dall’esigenza di sviluppare comportamenti responsabili nei confronti dell’ambiente fin dalla prima infanzia.

E’ infatti fondamentale far comprendere gli effetti che i nostri stili di vita producono sull’ambiente e abituare così i bambini a riflettere e formulare semplici ipotesi sul rispetto della Terra.

Il personaggio mediatore del progetto è l’anatroccolo Piumetto che, prendendo spunto dalla storia introduttiva, condurrà i bambini, attraverso storie, giochi e varie attività a scoprire le stagioni, i fenomeni atmosferici, i cambiamenti periodici e alcuni elementi naturali, riflettendo sull’importanza di rispettare l’ambiente.

  • Laboratorio di educazione religiosa (IRC) “Nel cuore di Dio” integrato nella programmazione didattica e si sviluppa durante l’anno intrecciandosi con le diverse proposte fatte ai bambini per far conoscere la figura di Gesù come amico e guida.
  • Laboratorio di lingua inglese “Sir Cat”

Ilprogetto si prefigge di fare imparare, esplorare al bambino una lingua diversa da quella materna attraverso canzoni, filastrocche, vocaboli, gioco, l’espressione corporea e la gestualità. Attraverso un approccio sereno e positivo si assoceranno esercizi/giochi divertenti volti all’uso attivo della lingua straniera. Generalmente all’intero della lezione verranno ripetuti sempre gli stessi argomenti con l’aggiunta di uno nuovo. Questo per permettere al bambino di poter ripassare ogni volta il materiale fatto nelle lezioni precedenti.

  • Percorso di educazione civica integrato nella programmazione didattica annuale
  • Laboratorio di pregrafismo per anni 4 “A scuola con il metodo analogico”

Questo progetto si rivolge ai bambini di 4 anni proponendo molteplici attività di pregrafismo per favorire lo sviluppo di un adeguato coordinamento oculo manuale e della motricità fine.

Inoltre verranno proposte molteplici attività per favorire lo sviluppo delle capacità di attenzione e concentrazione.

  • Laboratorio operativo per anni 5 “A scuola con il metodo analogico del maestro Bortolato”

Con il gruppo delle farfalle (i grandi) utilizziamo il “METODO BORTOLATO”.

Camillo Bortolato è un insegnante e pedagogista, autore di strumenti e materiali sul metodo analogico, pubblicati con le edizioni Erickson. 

Da parecchi anni affianca alla didattica un’intensa attività di ricerca sulle metodologie e sugli strumenti dell’insegnamento.

Egli ha costruito del materiale, che è stato sperimentato all’università di Padova e in altri atenei, che porti il bambino ad apprendere con meno fatica e più soddisfazione. 

Le insegnanti della scuola dell’Infanzia hanno conseguito la loro formazione nel 2016, partecipando a Rimini al convegno “Insegnerò al volo”.

E’ un metodo analogico che è il modo più naturale di apprendere, attraverso metafore e analogie. Si procede seguendo 3 livelli: FARE, CONTARE e PENSARE che sono le azioni che permettono al bambino di acquisire consapevolezza di sé e della realtà che lo circonda.

FARE è disegnare, colorare e prepararsi a scrivere

PENSARE è la classificazione di oggetti, attività di orientamento topologico e la sequenzialità logica

CONTARE è “leggere” la quantità utilizzando delle analogie verbali.

UNA SPLENDIDA GIORNATA ALLA SCUOLA IMMACOLATA 

  • ore 7,30 / 8,30 pre-scuola ( un servizio aggiuntivo per quei genitori che necessitano l’anticipo al normale orario scolastico. I bambini custoditi da una insegnante possono giocare e incominciare la giornata scolastica in un ambiente protetto e a loro misura )
  • ore 8,30 / 9,00 entrata ( i bambini vengono accolti dalle insegnanti con gentilezza e passione. I genitori possono condividere con le insegnanti eventuali comunicazioni )
  • ore 9,00 / 11,30 attività didattica ( apprendiamo in modo divertente e ludico )
  • ore 11,30 / 12,00 attività di routine ( riordiniamo materiali e sezione e ci prepariamo per il pranzo )
  • ore 12,00 / 12,45 pranzo ( è sempre un momento educativo, per questo le insegnanti servono direttamente il pasto ai bambini e mangiano ai tavolini con loro )
  • 12,45 / 13,30 attività ludica libera ( nella bella stagione i bambini potranno giocare nel giardino esterno attrezzato mentre nei giorni freddi si utilizza il salone interno organizzato con giochi, sempre sotto lo sguardo attento e amorevole delle insegnanti) 
  • ore 13,30 / 13,45 attività di routine 
  • ore 13,45 / 15,15 : 
  • coccinelle ( piccoli ) dolce nanna ( è l’ora del riposino. Una insegnante accompagna e sorveglia  i bambini durante questo delicato momento con piacevoli ninne nanne e storie rilassanti )
  • apette ( mezzani ) e farfalle ( grandi ) attività didattica 
  • ore 15,15 / 15,30 attività di routine ( ci prepariamo per l’uscita )
  • ore 15,30 / 15,45 uscita ( le insegnanti consegneranno i bambini ai loro familiari raccontando la giornata scolastica )
  • ore 15,45 / 17,30 post scuola ( un servizio aggiuntivo per quei genitori che necessitano di un prolungamento al normale orario scolastico. I bambini custoditi da una insegnante possono giocare, colorare e divertirsi nel loro ambiente ormai familiare )
  • ore 17,30 / 18,00 ultima uscita … CIAO A TUTTI… A DOMANI!!!

mail: infanzia.immacolata@scuolediocesicr.it